Un pò di storia, anche italiana.

Un pò di storia del Guppy Show in Italia

La start-up (per dirla in chiave moderna) del Guppy Show in Italia è da attribuirsi a Gennaro Nuzzo, prima con la realizzazione di questo sito e poi con la fondazione del primo Club nazionale, di cui ne fu il presidente, Italian Guppy Club (I.G.C.) 1997-2003 ca. Come tale fu anche il primo rappresentante italiano, a presiedere ad una manifestazione straniera, Berlino 1999. Da li a poco nacquero nuove associazioni che si dedicarono al guppy show, attualmente attive e molto brave, sia nell'allevare che nel diffondere la passione.

Il secondo evento importante fu la partecipazione, per la prima volta in assoluto dell'Italia, al WGC che si  tenne a Praga (capitale allora Cecoslovacchia) nel settembre del 2001. Oltre ad essere presenti come visitatori, fummo anche presenti in gara con i pesci di alcuni soci del club, tra cui Marco Rosetti, Alessandro Celerino, Costantino Orlandi e Piergiorgio di Filippo (per chi desidera altri dettagli legga l'articolo di Rosetti )

Uno dei primi eventi (se non ricordo male) fu Salento Acquari 2003, dove furono esposti i primi guppy show in Italia, grazie all'organizzazione di Salvatore Greco (I.G.C.). Con il supporto del biol. Alessandro Celerino, i primi giudici del concorso furono Marco Rosetti, Alessandro Celerino e Nuzzo Gennaro, alla loro prima esperienza. Le regole applicate furono quelle di IKGH.

Dettagli della manifestazione leggi articolo.



Con la nascita di nuovi Club, la presenza dell'Italia si fece piu attiva e nel 2004-5 AIG iniziò a partecipare e ad ospitare le gare europee IKGH.

Il resto è di dominio pubblico e non solo memoria.

PS: chiedo scusa se troverete delle imprecisioni ma con gli anni alcuni dati-dettagli sono andati persi.

Da Poecilia a Guppy, tutto iniziò in Germania

Oemer Guelmez
quando lo conobbi, nel 97 e poi dal vivo a Berlino nel 99, era un ragazzo di origine Turca che ha dedicato molto alla fondazione del WGC. Credo che grazie a lui, insieme ad altri appassionati, il WGC ha trovato unione e motivi per esistere. Un grande appassionato che ha fatto molto per quest'hobby. Oggi si dedida ad altro.
Gennaro Nuzzo


Sebbene ci siano molti allevatori di guppy in Europa, troverete che la maggior parte di loro vivono in Germania. La ragione è che i primi Guppy arrivarono molto tempo fà in Germania e quindi la Germania ha una lunghissima tradizione nell'allevamento dei Guppy. I primi Guppy vivi arrivarono in Germania nella metà di dicembre del 1908. Uno degli importatori più importante di quei tempi in Germania, Mr. Carl Siggelkow di Amburgo, importò 25 Guppy dalla Guayra una città porto vicino Caracas (Venezuela). Un problema fu che la prima importazione includeva solamente 3 maschi. Questi maschi avevano una taglia totale di 22mm e il loro colore principale era verdastro-gialla. Alcuni punti neri e chiazze erano presenti sul corpo. C'era inoltre del rosso e azzurro sulla schiena vicino la caudale. Non ci volle molto e alcuni giorni prima di Natale i primi 12 Guppy nacquero in Germania. Molto presto degli articoli circa questo fantastico pesce furono pubblicati in periodici tedeschi. Da questo punto i Guppy cominciarono a vincere il cuore e l'interesse degli allevatori tedeschi. Molte importazioni seguirono e solo in uno anno (1909) tre popolazioni nuove da Barbados, Venezuela e Trinidad arrivarono in Germania. Questi pesci furono sparsi per tutta la Germania e gli allevatori cominciarono a riprodurli. Nel 1910 un club di pesci tropicali  in Leipzig, fece la prima Guppy-mostra in Germania. Lo scopo fu presentare le varianti di colore dei guppy importati, alla gente. Negli anni successivi molti articoli furono pubblicati con tutte le descrizioni dei nuovi sviluppi sul pesce.
Già nel 1920, un club di pesci in Germania sviluppò il primo sistema di punteggio per guppy. Questo sistema includeva 50 punti che dovevano essere raggiunti. Ma nessuno poteva immaginare quello che sarebbe successo molti anni dopo questo. Tale sistema di punteggio fu usato da molti club locali tedeschi per altri 30 anni.
Il primo vero guppy doppia-spada si sviluppò intorno al 1928.
All'inizio degli anni 30 comparvero i primi Blond Guppy. Gli esperti subito discussero chi era stato il primo allevatore a produrlo. L'unica cosa certa fu che comparve tra il 1928 e 1932.
Durante la seconda guerra mondiale (1941) alcuni appassionati tentarono di tenere l^hobby vivo e organizzarono a Berlino una mostra. Per questa mostra un sistema di punteggio nuovo fu creato, basato su 100 punti. La mostra non fu fatta a causa della guerra.
Dopo la guerra (1950) i primi Albino Guppy vennero in Germania da New York. La prima mostra internazionale di guppy si svolse in Germania nel 1954. Questo fu l'anno e luogo dove il Sig. Paul Hähnel un americano nato in Dresden (Germania) diede una nuova svolta all'allevamento del guppy. Lui mostrò i primi VEIL GUPPY, muniti di coda in tale modo perfetta che nessuno aveva mai visto prima. Lui ottenne il titolo di Re-Guppy del vecchio e nuovo mondo. La mostra fu un grande successo per l'hobby. Allevatori da 5 paesi mostrarono i propri Guppy in Germania. 3000 visitatori vennero alla mostra in 4 giorni. Giornali riportarono grandi articoli con fotografie, perfino la TV dedicò 10 minuti con un reportage speciale. Il successo fu cosi grande che nacque subito il primo club solo per guppy, da li se ne formarono tanti altri in tutto il paese.
1981 i clubs Europei si riuniscono insieme per trovare un modo nuovo di lavorare insieme. Loro crearono un'organizzazione internazionale di tutti i Guppy clubs. Crearono anche uno standard che unisse tutti i giudici nel giudicare in un solo modo. Fino al  1981 ciascun paese usava il suo proprio standard.
Ora il contatto fra allevatori e Guppy Clubs di tutto il mondo era diventato molto più forte. Nel 1995 allevatori tedeschi visitarono allevatori americani a Milwaukee e Chicago e presero parte al IFGA-Show.
1996 contatti con allevatori giapponesi vennero attivati. Alcuni membri di clubs tedeschi presero parte al primo campionato mondiale in Giappone. Circa 100 coppie di guppy tedeschi furono esibiti allo show. Il successivo World Guppy Contest (WGC) si svolse in Germania alla fine di agosto. Japanese, American ed Europei presero parte alla grande manifestazione.
Ancora oggi ogni continente  usa il proprio standard di giudizio e di allevamento, ma si spera che un giorno si riesca ad arrivare ad un unico standard internazionale.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           di Omer Gulmez

La prima volta

L'8 e il 9 Maggio (sabato e domenica) del 1999 si svolse a Berlino uno dei campionati nazionali di Guppy Show, per la prima volta (almeno in modo ufficiale)  era presente un rappresentante italiano . Alla gara erano ammessi unicamente membri di Clubs tedeschi. Forono esposti anche alcuni Guppy provenienti dal Giappone, senza però partecipare alla gara. La mostra si svolse in un locale publico creato per ospitare manifestazioni di vario genere. L'apertura della mostra avvenne alle ore 10:00 del mattino, il sabato. Il presidente del Club dopo un breve discorso di apertura, presentò gli ospiti stranieri partecipanti alla manifestazione: per la prima volta un rappresentante italiano (il sottoscritto, fondatore e presidente dell’allora I.G.C.) e un rappresentante (il vice Presidente) del Club JGA (Giappone), non nuovi a queste manifestazioni. Dopo questa introduzione iniziarono le premiazione dei vari vincitori, vennero inoltre assegnate delle targhe di riconoscimento per l'impegno svolto all'interno del Club da parte di alcuni menbri, compresa un’anziana signora. Infatti la cosa che mi sorprese fù la diversità di età e la presenza di molte donne all’interno dei clubs tedeschi, cosa non comune a quei tempi per l’Italia. I Guppy erano stati già giudicati il giorno prima, quindi tutti avevano il cartellino con il loro punteggio e il piazzamento in classifica. I Guppy esposti erano circa un centinaio di trios (ogni allevatore espone un trio di maschi per varietà), sistemati in vaschette da 15 lt. circa con della sabbia, una piantina di plastica e un tubicino per ossigenare l'acqua. L'acqua era a temperatura ambiente, circa 20 °C. Ovviamente durante la manifestazione si è parlato molto di Guppy, tra i presenti, con scambi di opinioni ed esperienze. Nella sala era esposta una vetrina contenente una serie di libri nuovi e vecchi inerenti ai Guppy. Nel pomeriggio si proiettarono delle diapositive sui Guppy e manifestazioni americane. In America, come in Giappone, per gli Show si utilizzano vaschette in plastica e non in vetro come si fa in europa. La qualità dei Guppy era eccellente e le foto che vedrete di seguito, putroppo, non esprimono al meglio la loro bellezza, il vincitore della gara fù un trio H/B Red, proveniente da un ceppo acquistato in America dal proprietario.

Sembravano finti, per quanto erano belli e perfetti, il loro punteggio fù di 85,35. Non senza difficoltà alla fine dell’asta riusci ad acquistarne uno (raggiunsero prezzi assurdi)
ad oggi ritengo che quelli sono stati i Guppy piu belli che abbia mai visto, sia per un profano che per un esperto. Purtroppo la foto (del 99) non rende omaggio.

Come da regolamento, l’ultimo giorno, la domenica pomeriggio verso le 14:00, furono messi all'asta i Guppy partecipanti allo Show. Il prezzo di partenza per ogni trio fu di € 5,00. Il primo classificato fu venduto al prezzo di € 160,00, mentre per gli altri il prezzo medio fu di € 40,00. Posso dire che comprare all'asta è molto divertente e spesso si acquistano bellisimi trii di guppy per il solo costo di partenza. Il ricavato di ogni trio vendito andava per l'80% al proprietario e il restante al Club che ospita la manifestazione.

Le femmine non partecipavano alla gara, ma furono messe ugualmente all'asta
Durate quei giorni ebbi la possibilità di visitare anche alcuni allevatori, visita interessante ed istruttiva, fra questi uno allevava anche ragni giganti. Non tutti i Guppy partecipanti allo Show avevano un buon standard, ma in compeso la loro taglia e i loro colori arano veramente particolari e inusuali. Tutta l'attrezzatura per la mostra era del Club, quindi finita la manifestazione fu smontato tutto e caricato su di un camion per portarla in un deposito tenuto in affitto dal Club. Un bel lavoro, non c'è che dire. La sera si tenne un party a casa del Presidente, birra a fiumi, ovviamente. 


video

Video

Video

Video

Video

Video

Praga WGC 2001

Come già accennato nella parte iniziale della pagina, in qualità di I.G.C. ebbi la fortuna di visitare il mio primo campionato mondiale di guupy. La parte piu interessante fu quella di incontrare alcuni dei massimi esponetni dell'allevamento del Guppy Show, conosciuti fino ad allora solo tramite il web. Con somma gioia l'anno dopo riuscii anche ad importare alcuni esemplari dagli USA.
La competizione fu organizzata da Czech Guppy Club presso la Charles University Botanic Gardens di Praga. Presenti molti allevatori da tutto il mondo.



In ordine di apparizione Luke Roebuck famoso allevatore IFGA (USA), Hideharu Nishihara di Aqua Breeders Club in Japan, Edgar Chaisson (NEFGA) allevatore che aveva perfezionato i full red blond e Mike Khalid membro onorario PPGA (USA), che mi omaggiò di alcuni numeri della loro rivista)